Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Straordinari non pagati per ben due anni

Indonesia: la Nike risarcirà i suoi operai per 700 mila euro


Indonesia: la Nike risarcirà i suoi operai per 700 mila euro
12/01/2012, 18:01

BANGKOK – Diverse ore di straordinario non retribuite per ben due anni. È per questo che una fabbrica Nike in Indonesia dovrà ora restituire circa 700.000 euro a migliaia di operai, che per diverso tempo hanno lavorato gratis. A rendere pubbliche le ragioni di questo maxirisarcimento che la Nike dovrà sborsare è stato il sindacato indonesiano, autore della trattativa con la PT Nikomas, l’azienda che produce per il gigante dell’abbigliamento sportivo nell’arcipelago. Dopo le lamentele dei lavoratori nella fabbrica di Serang, nel febbraio 2010 l’Unione nazionale dei lavoratori (Spn) aveva iniziato la sua indagine, scoprendo che quasi 4.500 operai avevano lavorato gratis fino a due ore di straordinario quotidiane, per sei giorni alla settimana, invece di essere retribuiti alla tariffa oraria di 13 mila rupie (un euro e 12 centesimi), per un totale di quasi 700 mila ore di straordinario non pagate. Gli operai saranno ora risarciti in due rate, che verranno versate entro inizio febbraio. Si tratta di un buon risultato, in virtù del quale i sindacati indonesiani progettano ora di iniziare cause simili nei confronti di altre multinazionali dell’abbigliamento che producono nell’arcipelago, tra cui la Puma e la Adidas.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©

Correlati