Dal mondo / America

Commenta Stampa

Oggi la fase preliminare, per decidere se fare il processo

Inizia il processo per la morte di Michael Jackson

Sotto accusa il medico del cantante, Conrad Murray

Inizia il processo per la morte di Michael Jackson
04/01/2011, 21:01

LOS ANGELES (USA) - E' iniziata oggi la fase preliminare del processo per la morte di Michael Jackson. Come prevede la legge americana, questa fase serve solo per stabilire se ci sono abbastanza prove da giustificare l'inizio di un processo; in caso affermativo ne verrà anche fissata la data. Alla sbarra c'è il dottor Conrad Murray, medico curante del cantante. L'autopsia ha dimostrato a suo tempo che Jacko morì per un eccesso di somministrazione di sonniferi, che gli erano necessari per vincere la sua insonnia e i forti dolori alla schiena di cui soffriva, culminati con una iniezione fatale di Propofol, un anestetico molto potente usato di solito nelle sale operatorie. Resta il dubbio se si potrà provare, ai fini del processo, che sia stato Murray a somministrargli quel farmaco o qualche altro. Il medico si proclama innocente (anche se all'epoca confessò di avergli somministrato l'anestetico dopo le pressanti richieste di Jackson) e quindi resta da vedere come i suoi legali gestiranno la vicenda.
Sono state viste entrare nel Tribunale anche la madre di Michael Jackson, Kathrine, la sorella Latoya e il fratello Germaine; ma è probabile che assisteranno da una posizione riservata per evitare un assalto dei fans del cantante.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati

04/03/2011, 18:03

Michael Jackson era castrato?