Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

I tecnici svizzeri dovranno valutare se è stato avvelenato

Iniziati i lavori per l'esumazione di Yasser Arafat


Iniziati i lavori per l'esumazione di Yasser Arafat
13/11/2012, 12:10

RAMALLAH (CISGIORDANIA) - Sono iniziati i lavori per l'esumazione dei resti di Yasser Arafat, il leader palestinese morto l'11 novembre 2004. Ci potrebbero volere due settimane per esumarne i resti, prima di poter cominciare gli esami. Esami che saranno compiuti da una equipe di tecnici svizzeri, nominati dal Tribunale francese che ha avviato le indagini per verificare se Arafat sia stato o meno avvelenato col polonio 210. 
Questo processo è iniziato con la denuncia della vedova di Arafat, in cui la donna esprimeva i suoi dubbi sulla morte naturale dell'ex coniuge. Dubbi che sono stati confermati dall'esame dei vestiti che Arafat indossava negli  ultimi giorni prima della morte, che sono stati risultati contaminati da polonio 210. 
Il polonio è un elemento radioattivo, che, se ingerito, non viene espulso, ma rimane nel corpo, continuando a colpire con la sua radioattività le cellule del corpo umano, avvelenandolo progressivamente e inesorabilmente.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©