Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

L'episodio avvenuto durante il campionato inglese di calcio

Insulti omofobi al portiere: arrestato un tifoso durante la partita


Insulti omofobi al portiere: arrestato un tifoso durante la partita
18/11/2019, 11:21

BIRKENHEAD (GRAN BRETAGNA) - Finalmente un episodio che vale la pena di racconate, avvenuto in uno stadio di calcio, e da cui in Italia molti dovrebbero prendere esempio. E' avvenuto a Birkenhead, città dove gioca il Tranmere Rovers, squadra di League One (è la terza divisione del campionato, come la Lega Pro in Italia). Durante la partita contro il Wycombe Wanderers, un tifoso del Tranmere ha più volte gridato insulti omofobi contro il portiere della squadra avversaria. Si sa che in Inghilterra i tifosi arrivano vicino al campo, quindi è stato sentito bene, sia dal portiere che dagli altri giocatori. Durante l'intervallo alcuni poliziotti si sono avvicinati al tifoso e l'hanno portato via ammanettato. L'uomo verrà processato nei prossimi giorni. 

E' ovvio che una azione del genere è un pesante deterrente per chi vuole insultare l'avversario. Magari lo fa lo stesso, ma ci pensa dieci volte. E si trova con pochi che lo imitano; o più spesso con nessuno. Non come è successo a Verona dove erano centinaia o migliaia di persone a lanciare insulti razzisti a Balotelli. E dove la società di calcio ha poi difeso gli insulti, sostenendo che non era successo niente. In Inghilterra tutte le società di calcio - da quelle di Premier League ai dilettanti - collaborano con le forze dell'ordine per impedire certi episodi. E come si vede, con ottimi risultati. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©