Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

E' stato fatto atterrare nell'aeroporto di Ankara

Intercettato aereo di passaggio sulla Turchia. E' tensione

Bloccati per più di 5 ore i 37 passeggeri e l'equipaggio

Intercettato aereo di passaggio sulla Turchia. E' tensione
11/10/2012, 15:47

ANKARA (TURCHIA) - Un aereo civile siriano in volo da Mosca a Damasco ha sorvolato i cieli della Turchia ed è stato costretto ad atterrare ad Ankara. Il ministero degli Esteri di Mosca ha espresso preoccupazione e ha chiesto "spiegazioni" al governo turco per l'intercettazione dell'aereo, "che ha messo a rischio la sicurezza dei 37 passeggeri e dei membri dell'equipaggio, 17 dei quali russi". Le autorità turche hanno fatto atterrare l'aereo ad Ankara, perché sospettato di trasportare armi. Da Mosca arriva l'accusa alle autorità turche di aver "violato la convenzione bilaterale consolare senza dare alcuna spiegazione, negando ai diplomatici russi la possibilità di incontrare i cittadini russi rimasti bloccati per lunghe ore all'aeroporto". Per il governo siriano, si tratta di "un atti di pirateria che viola i trattati sull'aviazione civile". Pare che la decisione di intercettare l'aereo è stata presa direttamente dal premier Recep Tayvip Erdogan, sulla base di informazioni di intelligence, secondo le quali si segnalava la presenza di armi a bordo. Gli organi di stampa di Ankara spiegano che gli ispettori turchi avrebbero trovato nella stiva dell'aereo, ripartito per Damasco poco prima di mezzanotte, materiale per sistemi di comunicazione militare ed elementi che potrebbero essere usati per missili.
Il governo russo ha smentito che sull'aereo potevano esserci armi o equipaggiamenti militari. Il ministro degli Esteri turco Ahmet Davutoglu ha detto che il suo Paese è determinato a "controllare i trasferimenti di armi a un regime che conduce un brutale massacro contro i propri cittadini". Pesa ancora la tensione generata dai colpi di mortaio esplosi dalla Siria e caduti in territorio turco. Intanto la compagnia Syrian Airlines ha annunciato che procederà ad azioni legali contro le autorità turche. Il direttore della compagnia, Ghaida Abdullatif ha ricordato che 35 passeggeri, tra cui anche bambini, sono stati costretti ad aspettare per 5 ore e 25 minuti. Ha sottolineato inoltre che autorità turche "hanno aggredito i membri dell'equipaggio" dell'aereo costretto ad atterrare ad Ankara e perquisito i passeggeri, che si sono rifiutati di firmare un documento in cui dichiaravano che avevano chiesto essi stessi di effettuare un atterraggio di emergenza.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©