Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

A processo l'investigatore privato Mulcaire

Intercettazioni, spiato il principe William

Lo scandalo scoppiò nel 2011

Intercettazioni, spiato il principe William
19/12/2013, 19:39

LONDRA – C’era anche il telefono di Kate Middleton tra quelli sorvegliati dall’investigatore privato britannico Glenn Mulcaire, attualmente a processo a Londra per lo scandalo sulle intercettazioni scoppiato nel 2011. Controllando il cellulare di Kate Middleton, l’investigatore è entrato automaticamente in possesso anche di informazioni legate alla vita e alle abitudini del principe William, violando in questo modo la privacy dell’erede al trono inglese. Giovedì, infatti, la giuria ha potuto ascoltare in aula gli estratti di alcune registrazioni in possesso di Mulcaire, in cui il principe Williamchiama Kate “tesoro” e la racconta in tono scherzoso di aver rischiato la vita nel corso di un’esercitazione. All’epoca, infatti, correva l’anno 2006 e il principe William stava frequentando la scuola militare di Sandhurst.

“Ciao amore. Scusa, sono appena tornato da un’esercitazione di orientamento notturno. Anche oggi è stata una giornata piena. Ho corso su e giù per le foreste di Aldershot inseguendo delle ombre e perdendomi in maniera terribile. Sono finito nel mezzo di un’imboscata di un altro reggimento ed è stato imbarazzante perché mi hanno quasi sparato. Non con munizioni vere, erano a salve, ma è stato lo stesso molto imbarazzante”, dice uno dei messaggi ascoltati.

Oltre a Mulcaire saranno sottoposte a processo anche altre sei persone per lo scandalo delle intercettazioni di vip e protagonisti di fatti di cronaca da parte di tabloid del gruppo Murdoch. Tra questi Andy Coulson e Rebekah Brooks, ex direttori dell’ora defunto tabloid inglese News of the wolrd.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©