Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

"Hanno iniziato una guerra economica contro di noi"

Iran: Ahmadinejad lancia la sfida all'Occidente

"Vogliono bloccare la nostre attività nucleari"

Iran: Ahmadinejad lancia la sfida all'Occidente
02/10/2012, 17:29

TEHERAN - I Paesi occidentali hanno lanciato una “guerra” economica su “scala mondiale” contro l'Iran nel tentativo di bloccare le sue attività nucleari. Lo ha dichiarato il presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad, rispondendo a una domanda sulla svalutazione del rial nel corso di una conferenza stampa trasmessa dalla tv di Stato. Le sanzioni imposte dall'Occidente stanno colpendo le esportazioni petrolifere che generano valuta straniera per l'Iran, ha sottolineato Ahmadinejad, aggiungendo che limitare la capacità dell'Iran di rimpatriare queste rendite è “una guerra nascosta e pesante su scala planetaria”. Ahmadinejad ha quindi precisato che l'Iran, malgrado il nuovo crollo del rial sul dollaro, ha riserve sufficienti di valuta straniera per le necessità del Paese e che le fluttuazioni della valuta sono il risultato di “una guerra psicologica sul mercato dei cambi”. Le sanzioni, ha aggiunto il presidente, “stanno colpendo la popolazione, ma se il nemico crede di fiaccarne la resistenza, si sbaglia”. Oggi il rial ha toccato un nuovo picco negativo, venendo scambiato al mercato libero a 37.500 sul dollaro. Già ieri la valutairaniana aveva fatto segnare un ulteriore crollo, perdendo quasi il 9% nei confronti del biglietto verde e facendo registrare il minimo storico. Il dollaro valeva solo 13.000 rial alla fine del 2011.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©