Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Gli arrestati potrebbero essere liberati entro il 7 agosto

Iran, Ahmadinejad sollecita la scarcerazione dei manifestanti


Iran, Ahmadinejad sollecita la scarcerazione dei manifestanti
28/07/2009, 21:07

Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha chiesto questa sera al responsabile del potere giudiziario la rapida scarcerazione dei manifestanti arrestati durante i disordini che hanno seguito le elezioni presidenziali dello scorso 12 giugno. I manifestanti sui quali non pesano gravi accuse potrebbero quindi riacquistare la libertà entro il 7 agosto.
"Visto che e' trascorso un periodo di tempo considerevole dal loro arresto, mi aspetto che la situazione di tutti gli accusati sia esaminata rapidamente", ha affermato Ahmadinejad - secondo la televisione di stato in lingua inglese - in una lettera indirizzata al responsabile del potere giudiziario, l'ayatollah Mahmud Hashemi Shahrudi.
Il presidente ha inoltre chiesto “di dare prova della massima pietà in nome dell’Islam nei confronti dei nostri concittadini che si sono inconsapevolmente ritrovati su questa strada (…) e di liberarli per fare felici le loro famiglie in occasione della nascita dell’imam Mahdi”, ricorrenza che cade appunto il 7 agosto. Nella lettera, Ahmadinejad ha anche accusato “gruppi politici interni” di aver fomentato le manifestazioni di protesta, “con il sostegno e la propaganda di nemici stranieri”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©