Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ahmadinejad: i cortei sono nauseanti

Iran, arrestata sorella del Nobel Ebadi


Iran, arrestata sorella del Nobel Ebadi
29/12/2009, 19:12

TEHERAN - Il governo iraniano ha fatto arrestare Nushin Ebadi, cittadina iraniana e laureata in medicina, di 47 anni; ma soprattutto è la sorella di Shirin Ebadi, Premio Nobel per la Pace del 2007 e nota come attivista per i diritti delle donne nei Paesi musulmani. A darne notizia lo stesso premio Nobel, che ha specificato: "L'hanno arrestata per costringermi a mettere fine al mio lavoro. Non ha fatto nulla di male, non è coinvolta nelle mie attività per i diritti umani e non ha mai partecipato ad alcuna protesta". A chi le ha chiesto su cosa basasse tale dicurezza, Shirin ha risposto che due mesi fa la sorella era stata convocata dagli apparati di sicurezza iraniani: "In quella occasione le è stato detto che doveva convincermi a cessare le mie attività in difesa dei diritti umani, altrimenti sarebbe stata arrestata. L'arresto di mia sorella è un atto illegale. Il Paese ha bisogno ora di calma più che in qualsiasi altro momento e questo può essere ottenuto solo rispettando la legge. Ogni atto illegale avrà conseguenze negative".

ROMA - Shirin Ebadi ha denunciato che la sorella «è stata arrestata nella sua abitazione il 28 dicembre senza un mandato da agenti dell’intelligence e portata in carcere. Non so dove è detenuta e perchè è stata arrestata». Ebadi ha sottolineato che la sorella «non ha partecipato alle proteste, non svolge alcuna attività politica», e quindi l’arresto non è altro che «un atto di pressione su lei stessa per indurmi a cessare le attività di difesa dei diritti umani». Intervistata da SkyTg24, Ebadi ha anche denunciato la «repressione illegale del regime per spaventare la gente». I siti web riformisti hanno inoltre riferito dell’arresto di tre giornalisti e una attivista dei diritti umani. Uno è Mashallah Shamsolvaezin, giornalista riformista di spicco. In manette sono finiti anche Morteza Kazemian, giornalista del quotidiano riformista «Etemad»; l’attivista Mansoureh Shojai, un altro giornalista, Mohammad Javad Saberi, è stato arrestato nei pressi dell’università si Teheran in via Enghelab. Il procuratore generale di Teheran ha inoltre confermato l’arresto durante le proteste del giornalista 27enne siriano Reza al-Basha della tv di Dubai.
Si stringe la morsa del governo iraniano contro l’opposizione mentre Teheran continua ad alzare la voce con la comunità internazionale e convoca l’ambasciatore britannico. Secondo un giornale riformista uno dei leader dell’opposizione e ex presidente del Parlamento, Mehdi Karroubi, è stato posto agli arresti domiciliari dopo che il premio Nobel per la pace Shirin Ebadi aveva denunciato l’arresto della sorella, la dottoressa Nooshin Ebadi, docente di medicina. Il giornalista iraniano Omid Habibinia ha riferito all’Agi la notizia dell’arresto di Karroubi citando la testimonianza del figlio del leader dell’opposizione al sito riformista ’Rahe Sabz.net’.
Le manifestazioni dell’opposizione in Iran sono una «nauseante pagliacciata» organizzata «dai sionisti e dagli americani». Lo ha affermato il presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad, secondo quanto riferito dall’agenzia Irna. Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa ufficiale iraniana, Ahmadinejad ha affermato che «la nazione iraniana ha visto molte di queste mascherate. Un sionista e un americano hanno ordinato la carnevalata...». Le manifestazioni anti-governative rispondono ad «uno spettacolo scritto da sionisti e americani, che ne sono gli unici spettatori - ha attaccato il presidente iraniano - È uno spettacolo che fa vomitare, ma quelli che l’hanno pianificato e quelli che vi hanno partecipato si sbagliano» di grosso. Le dichiarazioni riportate dall’Irna sono le prime fatte da Ahmadinejad sulle manifestazioni di piazza degli ultimi giorni.Un rappresentante dell’ayatollah Ali Khamenei, Guida Suprema dell’Iran, ha dichiarato che i leader dell’opposizione sono «nemici di dio» e dovrebbero essere giustiziati in base alla Sharia, la legge islamica. Lo ha riferito la televisione di stato.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia e Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©