Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

E la seconda volta che accade in due anni

Iran cattura drone Usa sulle proprie acque territoriali


Uno Scan Eagle in volo
Uno Scan Eagle in volo
04/12/2012, 09:36

TEHERAN (IRAN) - Per la seconda volta l'Iran riesce a catturare intatto un drone statunitense mandato a spiare il suo territorio. L'hanno comunicato le Guardie Rivoluzionarie, precisando che "il drone Usa senza pilota che pattugliava le acqua del Golfo Persico, in missione di ricognizione e raccolta di materiale di intelligence, e' stato catturato non appena entrato nello spazio aereo iraniano". Non ci sono ulteriori specificazioni sul modo. Si tratta di un drone Scan Eagle, solitamente lanciato da una nave; ma anche qui non si sa da quale. 
Nel precedente caso si trattava di un drone RQ-170, per i voli a lungo raggio e ad alta quota. In quel caso il drone - che è controllato via satellite - venne ingannato: i tecnici iraniani bloccarono il segnale via satellite e hackerarono il processore, cancellando i dati precedenti; dopo di che indirizzarono il drone verso un aeroporto in Iran situato alla stessa altezza dal suolo. Così il processore fece atterrare tranquillamente il drone su suolo iraniano. Beffa successiva: il drone catturato fu esposto in un museo e i modellini vennero messi in vendita nei negozi di giocattoli.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©