Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Cancellata dal Codice dopo 2 anni di battaglia parlamentare

Iran: dopo 10 anni di moratoria, la lapidazione è abolita


Iran: dopo 10 anni di moratoria, la lapidazione è abolita
15/02/2012, 09:02

TEHERAN (IRAN) - Da oggi coloro che vogliono imnastire campagne denigratorie contro l'Iran hanno due argomenti in meno.
Infatti, con l'ok del Consiglio dei Guardiani della Rivoluzione (formato da cinque imam), che valutano la compatibilità delle leggi con il Corano, è stata finalmente approvata la cancellazione della pena della lapidazione dal Codice penale. Una cancellazione più di fatto chje sostanziale: dal 2002 l'Iran aveva aderito alla moratoria sulle lapidazioni e anche prima non se ne svolgevano molte, dato che per motivi di politica interna non era una pena che piaceva alle alte sfere ecclesiastiche. La proposta di legge era stata avanzata a fine 2009, ma c'è voluta una intensa battaglia parlamentare sia per trovare una maggioranza che la approvasse (Ahmadinejad alle ultime elezioni non riuscì ad ottenere un buon successo con la propria lista e ha quindi circa un terzo dei parlamentari, cosa che lo costringe a contrattare a destra e a manca, oghni volta che vuole far approvare una legge) sia per trovare una formulazione che andasse bene alle catriche religiose del Paerse. Nei prossimi giorni, con la firma del presidente iraniano, la legge diventerà effettiva.
Come diventerà effettiva anche un'altra legge: non potranno più essere condannati a morte i minorenni. Cosa che finora è capitata dato che diverse organizzazioni terroristiche che operano in quel Paese (dai Mujaheddin del Popolo finanziati dal Mossad ai Jundallah, che si addestrano in una base statunitense in Afghanistan) spesso usano dei ragazzi per piazzare le bombe nelle moschee e in altri luoghi affollati.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©