Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Secondo la stampa italiana sono semplici "manifestanti"

Iran: impiccati due terroristi dei Mujaheddin del Popolo

I due arrestati durante le manifestaizoni di piazza del 2009

Iran: impiccati due terroristi dei Mujaheddin del Popolo
24/01/2011, 11:01

TEHERAN (IRAN) - Due persone appartenenti all'organizzazione terroristica dei Mujaheddin del Popolo, Jafar Kazemi e Mohammad Ali Hajaghai, sono stati impiccati ieri a Teheran. L'ha riferito Press TV, la TV di Stato iraniana, sul suo sito on line. I due sono stati condannati per "moharebeh" (guerra contro Dio) e appartenenza ad una organizzazione terroristica. Erano stati arrestati nel settembre del 2009, durante le manifestazioni organizzate dall'estremista religioso Mir Hossein. La notizia però sulla stampa italiana viene data come l'impiccaggione di due pacifici manifestanti.
La notizia finirebbe qui, ma c'è un dettaglio non trascurabile. Nell'estate del 2010 il Segretario di Stato americano Hillary Clinton fece un appello alle autorità iraniane affichè non procedessero a queste esecuzioni. Come mai, dato che i Mujaheddin del Popolo sono nella lista della Casa Bianca delle organizzazioni terroristiche? Non sarà perchè furono inseriti in tale lista all'inizio degli anni '90, quando erano finanziati da Saddam Hussein, mentre oggi i finanziatori sono a Tel Aviv?
Un piccolo inciso finale: alla stessa organizzazione apparterrebbe Javid Hutan Kian, il sedicente avvocato (che non ha mai patrocinato una causa nè ottenuto l'abilitazione) di Sakineh Mohammadi Ashtoni che è stato sempre prodiugo con la stampa occidentale di particolari scabrosi sulla vicenda, rivelatisi poi sistematicamente falsi o non confermabili. Fu lui a dire che rischiava la lapidazione (falso), che era stata frustata e torturata in cella (non confermato e poi smentito), e così via. Nonostante questo, secondo i media occidentali è stata sempre una fonte attendibile

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©