Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

IRAN: IMPICCATO A META'


IRAN: IMPICCATO A META'
09/12/2008, 12:12

Nuove esecuzioni, in Iran, mediante impiccagione. Ma questa volta una di esse ha avuto un epilogo diverso dal solito. Infatti, secondo la legge iraniana, i parenti della persona uccisa, per cui si svolge l'esecuzione, possono decidere di fermare la sentenza in qualunque momento, previo pagamento di una cifra di denaro. E così questa volta lo "stop" all'esecuzione è stato dato dopo che la persona condannata per omicidio aveva già iniziato a penzolare da "alcuni minuti", secondo quanto risulta all'agenzia Irna. A quel punto l'uomo è stato calato, ma probabilmente con gravi danni neurologici e lesioni permanenti, visto che in questi casi lo strappo del corpo che cade danneggia le vertebre cervicali e la stretta della corda provoca asfissia che danneggia le cellule cerebrali. E' stato ricoverato in ospedale, ma le sue condizioni sono ignote.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©