Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Cadute le accuse di spionaggio, si verificano le altre

Iran: presto liberi i due giornalisti tedeschi arrestati


Iran: presto liberi i due giornalisti tedeschi arrestati
05/12/2010, 20:12

TEHERAN (IRAN) - Saranno presto liberati i due giornalisti tedeschi, arrestati insieme a Sajiad Ashtoni (figlio di Sakineh Mohammadi Ashtoni) e al suo amico Javid Hutan Kian, terrorista appartenente ai Mujaheddin del popolo. I quattro furono arrestati durante una retata della polizia iraniana volta alla repressione dello spionaggio; e questa è l'accusa principale con cui i quattro sono stati arrestati. Ma oggi Esfandiar Rahim-Mashai, braccio destro del presidente Mahmud Ahmadinejad, ha confermato - in una intervista alla Franfurten Allgemaine Zeitung - che le indagini hanno dimostrato che le accuse erano infondate e che presto i due giornalisti saranno liberati, appena terminate le verifiche sulle acuse più lievi.
Resta invece più complessa la vicenda degli altri due: Kian è accusato anche di terrorismo; per Sajiad si tratta di verificare se e quanto abbia agito in violazione delle leggi nazionali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©