Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L'uomo, di origine iraniana, catturato un mese fa

Iran: spia americana condannata a morte


Iran: spia americana condannata a morte
09/01/2012, 09:01

TEHERAN (IRAN) - E' giunta alla - per ora - ovvia conclusione la vicenda di Amir Mirza Hekmati, di origine iraniana ma di nazionalità americana, arrestato a fine 2011 per spionaggio e "collaborazione con una nazione ostile), cioè gli Stati Uniti. Un tribunale iraniano l'ha riconosciuto colpevole dei reati commessi e l'ha condannato a morte. Ne ha dato notizia l'agenzia Fars.
La colpevolezza di Hekmati è stata indirettamente confermata, sin dal momento della cattura, dagli stessi Stati Uniti che, in maniera alquanto maldestra, hanno preteso la restituzione dell'uomo.
Adesso si tratta di vedere che cosa succederà. Perchè negli ultimi tempi gli attentati commessi da organizzazioni di spionaggio e terrorismo finanziati e sponsorizzati da Israele o dagli Usa in Iran si stanno moltiplicando. E questo spinge il governo iraniano ad una certa intransigenza, per soddisfare la voglia di giustizia dei cittadini iraniani.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©