Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Probabile iniziativa dei servizi segreti nemici

Iran: ucciso scienzato nucleare, ferito il collega e i familiari


Iran: ucciso scienzato nucleare, ferito il collega e i familiari
29/11/2010, 09:11

TEHERAN (IRAN) - Che il programma nucleare iraniano dia fastidio a molti Paesi - a cominciare da Israele ed Usa - non è una novità. Ma adesso è evidente che qualcuno ha incominciato ad eliminarli sistematicamente. Questa mattina, infatti, due docenti universitari, impegnati nello sviluppo del programma nucleare iraniano, sono stati vittime di attentati simili: un pacco di tritolo nella autovettura, collegata al blocco dell'accensione. Nel momento in cui hanno inserito la chiave e attivato il contatto, il tritolo è esploso. In un caso, con esiti mortali: lo scienziato è rimasto ucciso e la moglie gravemente ferita. Nel secondo caso, sia lo scienziato che la moglie sono rimasti feriti.
E' evidente che non è una coincidenza: anche il 12 gennaio scorso avvenne un attentato simile, con esiti letali, contro Massoud Mohammadi, un altro scienziato impegnato nel programma nucleare. Così come è evidente che non è opera di un singolo, ma è probabile che ci sia una qualche organizzazione dietro. Il Mossad israeliano, per esempio, è solito fare attentati di questo genere; ma negli ultimi tempi ci sono stati diversi attentati del Jundallah, un gruppo terroristico finanziato dagli Stati Uniti ed addestrato nelle basi Usa in Afghanistan, specializzato in attentati con esplosivi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©