Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Le esplosioni hanno colpito le forze di sicurezza

Iraq: 41 morti e 200 feriti in una serie di attentati


Iraq: 41 morti e 200 feriti in una serie di attentati
25/08/2010, 10:08

BAGHDAD (IRAQ) - Sono bastate 48 ore per dimostrare l'assoluta incapacità dell'esercito iracheno a mantenere l'ordine pubblico. Infatti le forze ribelli hanno messo a punto una serie di attentati dinamitardi perfettamente coordinati contro le forze di sicurezza. Questa mattina, nel giro di pochi minuti, una serie di esplosioni si sono sentite in diverse città dell'Itaq, in attentati che premdevano di mira caserme, posti di Polizia e posti di blocco. Il più grave è stato un attentato kamikaze effettuato ad un posto di blocco a nord est della capitale, Baghdad, che ha provocato 11 morti e 38 feriti. Ma il bilancio totale è stato molto più grave: 41 morti e oltre 200 feriti, almeno finora. Infatti, come sempre accade in questi casi, il bilancio di morti e feriti è provvisorio e resta tale per diverse ore, almeno finchè non si sia riuscito a curare tutte le persone.
Lo scorso 23 agosto era terminata l'operazione che ha portato negli Usa una parte dei soldati presenti in Iraq, ad eccezione di un contingente di 50 mila uomini che però resta acquartierato fuori dalle città

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©