Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Si tratta di una cellula qaedista indipendente

Iraq: 7 arrestati, attaccarono gli italiani a Nassirya


Iraq: 7 arrestati, attaccarono gli italiani a Nassirya
23/01/2012, 15:01

BAGDAD (IRAQ) - La polizia irachena ha annunciato di aver arrestato sette persone che facevano parte di una cellula qaedista indipendente (cioè non legata ad Al Qaeda come organizzazioni globale), che organizzarono l'attacco contro la caserma italiana a Nassirya, che il 12 novembre 2003 portò alla morte 12 carabinieri, 5 soldati e 2 civili italiani e 9 civili iracheni. Hanno confessato alla Polizia la loro partecipazione all'attentato, dando anche l'identificazione del kamikaze che si schiantò con il camion-bomba sulla caserma. SI tratta di un marocchino, Abu al-Kacem abu Leile.
Quest'ultimo si mise alla guida di un camion carico di esplosivo e si schiantò contro l'ingresso della caserma italiana, che allora stava in città (dopo di allora si allestì un campo base all'esterno della città, in una zona più facilmente controllabile). L'esplosione provocò le vittime descritte, ed anche decine di feriti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©