Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Iraq: ancora gravi violenze sulle donne


Iraq: ancora gravi violenze sulle donne
29/04/2009, 21:04

Se da un paio d'anni la violenza terroristica e religiosa in Iraq e' diminuita, non accenna a recedere invece la violenza sulle donne. Vittime di prostituzione, traffico di esseri umani, matrimoni forzati e precoci, stupri, mutilazione genitale, delitti d'onore o semplice violenza domestica, spesso sono costrette al suicidio come unica, disperata via di fuga. E' quanto denuncia un rapporto della missione Onu di assistenza in Iraq (Unami) reso noto oggi a Baghdad.

Commenta Stampa
di Marco Mazzei
Riproduzione riservata ©