Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Uccisi anche 7 militari iracheni

Iraq: attacco a un convoglio siriano. Morti 48 soldati

L'assalto è avvenuto a confine con la Siria

Iraq: attacco a un convoglio siriano. Morti 48 soldati
04/03/2013, 18:54

BAGHDAD (IRAQ) - In uno assalto armato al confine tra Iraq e Siria sono morte 48 persone. Un convoglio militare è stato attaccato. Viaggiavano soldati siriani e iracheni. Delle vittime 41 sarebbero di origine siriana e 7 di origine irachena. L'attacco è avvenuto nella provincia di Anbar. I soldati siriani erano fuggiti in territorio iracheno 2 giorni fa, attraverso il valico di confine di Yarubiya. La notizia è stata data dalla televisione panaraba Al Arabiya, presente sul posto.
Intanto proseguono gli attacchi in Siria, con decine e decine di soldati che lasciano il Paese. Ribelli, soldati lealisti e membri delle milizie del regime sono rimasti uccisi oggi nella battaglia per il controllo di Al Raqqah nel nord del Paese. Nello scontro è stata abbattuta anche una statua del presidente Hafez al Assad. Sono almeno 76 le persone rimaste uccise, tra cui 5 bambini e 1 donna. La maggior parte delle vittime è stata registrata a Damasco e nei sobborghi della capitale. Un'autobomba è esplosa a Qudsaya, vicino la capitale. Altre 18 persone sono rimaste uccise ad Aleppo, 12 ad Homs e 10 a Daraa. 

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©