Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Iraq: attentati contro i fedeli islamici, 40 morti e più di 100 feriti


Iraq: attentati contro i fedeli islamici, 40 morti e più di 100 feriti
07/08/2009, 15:08

Serie di attentati contro i fedeli all'uscita dalle moschee irachene, dopo la funzione del venerdì. Il principale a Mosul, 390 chilometri a nord di Baghdad, dove un kamikaze ha fatto esplodere la sua auto in mezzo ai fedeli all'uscita della moschea, Il bilancio ufficiale è di 30 morti e 72 feriti. Nei dintorni di Baghdad una bomba è esplosa al lato della strada, investendo un pullman carico di pellegrini sciiti, uccidendone cinque e ferendone 19. Altre due bombe sono esplose, sempre a Baghdad, nel quartiere di Sadr City: una ha causato 3 morti e 8 feriti e l'altra 1 morto e 5 feriti. Un'altra bomba, questa volta nella parte est di Baghdad, ha causato 1 morto e 6 feriti. In totale ci sono stati 40 morti e oltre 100 feriti.
Ma soprattutto è la dimostrazione come il fatto che i soldati iracheni non sono assolutamente in grado di mantenere l'ordine, come prima di loro non lo erano i soldati americani.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©