Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L'esplosione davanti un centro per il reclutamento soldati

Iraq: attentato kamikaze a Tikrit, già 42 morti e 100 feriti


Iraq: attentato kamikaze a Tikrit, già 42 morti e 100 feriti
18/01/2011, 11:01

TIKRIT (IRAQ) - Ancora una volta gli insorti iracheni prendono di mira i centri di reclutamento per i soldati. Questa volta lo fanno a Tikrit città che, per motivi religiosi, finora è stata poco tormentata da attacchi di questo genere. Ma non stamattina: l'attentatore - che indossava una cintura esplosiva, si è messo in coda con altre centinaia di giovani (circa 300, secondo le stime) davanti all'ufficio di reclutamento. Quando si è visto circondato dalle altre persone, si è fatto esplodere, causando una strage: 42 morti e oltre 100 feriti, finora. Le ambulanze hanno cominciato a trasportare i feriti nei vicini ospedali, dove la situaizone è al collasso. E' stato anche diffuso un appello alla popolazione per andare a donare sangue, dato che le scorte sono insufficienti di fronte alla tragedia.
Fonti della sicurezza irachena danno la colpa dell'attentato ad Al Qaeda. Lo conferma anche Ahmed Abdul-Jabbar, vice governatore della provincia di Salahuddin, dove si trova Tikrit: "Chi altro potrebbe essere se non Al Qaeda, che continua a massacrarci? Sono i terroristi".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©