Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Colpi di mortaio e bombe contro le loro abitazioni

Iraq: caccia ai cristiani, 3 morti e 26 feriti


Iraq: caccia ai cristiani, 3 morti e 26 feriti
10/11/2010, 09:11

BAGHDAD (IRAQ) - Continuano in Iraq gli attacchi ai cristiani. Dopo l'attacco nella cattedrale al centro di Baghdad, avvenuta dieci giorni fa e finita in un massacro a causa del maldestro intervento dei soldati iracheni ed americani, questa mattina una nuova offensiva è partita. Almeno due colpi di mortaio ed una decina di ordigni artigianali - secondo quanto dichiarato dalle autorità irachene - hanno colpito altrettante abitazioni di cristiani, facendo 3 morti e 26 feriti, secondo un primo bilancio. Non c'è stata alcuna rivendicazione, fino a questo momento, ma si dà per scontato che sia stato organizzato anche in questo caso da Al Qaeda, che già aveva rivendicato l'attacco alla cattedrale.
Le prime avvisaglie si erano avute già ieri sera, quando altri tre ordigni erano esplosi davanti alle abitazioni di altre tre famiglie cristiane. In questo caso c'erano stati solo danni materiali, ma nessun ferito. Probabilmente era stata una sorta di prova, per verificare le misure di protezione, assolutamente inefficienti, a quanto pare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©