Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Iraq, esplosioni a Bagdad: almeno 40 morti e 130 feriti

Tredici autobomba in diverse zone della città

Iraq, esplosioni a Bagdad: almeno 40 morti e 130 feriti
22/12/2011, 09:12

In Iraq si continua a morire. Almeno 40 morti e circa 130 feriti nella capitale, a causa dell’esplosione di 13 bombe. A Bagdad vittime e distruzioni in diverse zone, che al momento non sono state rivendicate.  Almeno due bombe sono esplose a nord della capitale, un’altra al centro della città, n ei pressi del ponte al-Tabaqin. Un’altra esplosione sarebbe avvenuta nella parte orientale della città ed ancora nella zona del quartiere al.Karrada. Continua ad insanguinarsi questa terra e nel frattempo incombe una grave crisi politica tra sunniti e sciiti, iniziata lo scorso fine settimana. È stato arrestato con l’accusa di terrorismo, vicepresidente sunnita Tareq Al Hashemi. Dal canto suo Nouri al-Maliki, sciita moderato, ha chiesto al governo autonomo del Kurdistan che Hashemi venga consegnato alle autorità centrali, chiedendo le dimissioni anche di un suo vice, Saleh al Mutlak, il quale avrebbe definito il governo di unità nazionale a guida sciita “una dittatura”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©