Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Iraq: il presidente Talibani non firmerà l'esecuzione di Tareq Aziz


Iraq: il presidente Talibani non firmerà l'esecuzione di Tareq Aziz
17/11/2010, 15:11

BAGHDAD (IRAQ) - Il presidente iracheno Jalal Talibani ha annunciato, parlando con la TV francese France 24, che non firmerà la condanna a morte per l'ex Ministro degli esteri di Saddam Hussein, Tareq Aziz. Il mese scorso Aziz è stato condannato a morte per l'uccisione di numerose persone solo per motivi religiosi, ma questo ha destato un'ondata di disapprovazione nel mondo. E Talibani si è mostrato sensibile: "No, non firmerò. Sono dalla parte di Tareq Aziz perché è un cristiano iracheno e in più è un anziano signore di oltre 70 anni. 'Sono convinto che sia giunto il momento di voltare la pagina delle esecuzioni, eccezion fatta per i crimini perpetrati nella cattedrale di Notre-Dame del Perpetuo soccorso e contro i pellegrini sciiti e i loro luoghi santi''.
In realtà ogni anno oltre 200 condanne a morte vengono eseguite in Iraq; quasi tutte persone condannate da Tribunali che però sono guidati da persone fortemente legate al governo in carico.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©