Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Domenica si vota per il rinnovo del Parlamento

Iraq: kamikaze nei seggi elettorali, 12 morti a Baghdad


Iraq: kamikaze nei seggi elettorali, 12 morti a Baghdad
04/03/2010, 21:03

BAGHDAD – Sono dodici le vittime tra militari e civili a seguito degli attentati delle ultime ore che hanno colpito Baghdad, alla vigilia delle elezioni di domenica prossima. In due casi su tre, si è trattato di attacchi ad opera di kamikaze ai danni di tre seggi in zone diverse della capitale. Secondo una fonte del ministero dell’Interno, il primo attentatore si è fatto esplodere in un seggio nel quartiere di Mansour, nella parte ovest di Baghdad, nell'esplosione sono morti tre soldati. Il secondo kamikaze ha colpito nel centro di Baghdad, uccidendo quattro soldati in procinto di votare in vista delle elezioni d domenica 7 marzo. Oggi sono chiamati alle urne militari, detenuti, pazienti di ospedali e dipendenti pubblici  che votano in anticipo rispetto alle elezioni nazionali di domenica. Gli attentati di oggi hanno causato anche il ferimento di  25 soldati. Stando a quanto si apprende dalla suddetta fonte, prima delle due esplosioni, una bomba collocata lungo la strada aveva provocato la morte di cinque civili e il ferimento di altri 22 a Hurriya, un quartiere nord-occidentale di Baghdad. Gli attentati di queste ore sembrano avere un obiettivo specifico: quello di disturbare il voto delle truppe, mettendo in discussione l’autorità del governo e cercando di convincere gli elettori a non recarsi alle urne domenica prossima. Dal 2003, quando fu rovesciato il regime di Saddam Hussein, è la seconda volta che l'Iraq vota per il rinnovo del parlamento.

 

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©