Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Iraq: segna un gol ed un tifoso lo uccide


Iraq: segna un gol ed un tifoso lo uccide
16/03/2009, 10:03

In Iraq, come ci riferiscono le cronache quotidiane, si muore facilmente, troppo. Puoi finire in mezzo ad un attentato o ad un conflitto a fuoco, senza neanche accorgertene, e lasciarci la pelle. Ma adesso è diventato pericoloso anche giocare a calcio. E l'ha sperimentato a proprie spese Heidar Kazem, giocatore del Sinyer, squadra di calcio irachena, impegnata sul campo del Buhayrat, a Silla, 100 Km. a sud di Bagdad. Kazem aveva segnato un gol per la sua squadra, quando un tifoso della squadra avversaria ha estratto una pistola che aveva con sè e ha sparato, colpendo il giocatore alla testa. Immediatamente soccorso, Kazem è morto poco dopo. L'assassino è stato arrestato, secondo fonti del Ministero dell'Interno.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©