Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Iraq, sette persone ferite in un attentato


Iraq, sette persone ferite in un attentato
31/01/2009, 12:01

Almeno sette persone sono rimase ferite in seguito a un attentato dinamitardo nella turbolenta provincia settentrionale irachena di Salaheddin, mentre erano in corso le operazioni di voto per le elezioni provinciali, in corso oggi in quasi tutto il Paese. Lo hanno reso noto fonti delle forze di sicurezza locali, secondo cui una bomba è stata fatta scoppiare lungo la strada principale di Tuz Khurmatu, circa 185 chilometri a nord di Baghdad: lesioni hanno riportato sei poliziotti e un passante. Nella stessa località mercoledì, in occasione del voto anticipato per militari, pazienti ricoverati e detenuti, erano stati uccisi a colpi di arma da fuoco altri due agenti di guardia a una scuola, ove era stato allestito un seggio elettorale. Tuz Khurmatu è stata più volte teatro di scontri a carattere etnico e religioso: è infatti abitata in prevalenza da turcomanni di confessione sciita, ma anche da membri della stessa etnia di fede sunnita e da una vasta minoranza curda.
Quello odierno è il secondo attacco accertato a livello nazionale: in precedenza a Tikrit, la città natale di Saddam Hussein situata un'ottantina di chilometri più a sud, quattro salve di mortaio erano state sparate in direzione di alcuni seggi, senza lasciare vittime.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©