Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ancora poco chiara la dinamica delle deflagrazioni

Iraq: strage nel mercato a Bassora, 16 morti


Iraq: strage nel mercato a Bassora, 16 morti
07/08/2010, 21:08

BASSORA (IRAQ) - Sedici morti a causa dell'esplosione di un generatore elettrico in un mercato della città irachena di Bassora. È quanto rendono noto fonti ospedaliere e della sicurezza, aggiungendo che le cause della deflagrazione non sono ancora del tutto chiare. Le stesse fonti hanno riferito che almeno 110 persone sono state ricoverate negli ospedali della città. “Stiamo cercando di capire le cause dell'esplosione. Non sappiamo se si è trattato di un attacco terroristico o di qualcosa di diverso”, ha dichiarato Ali al Maliki, capo del comitato di sicurezza nel consiglio di Bassora. Il corrispondente dell'agenzia di stampa Reuters ha detto di aver sentito almeno due deflagrazioni.
Le esplosioni, avvenute in serata, concludono una giornata contrassegnata dall'uccisione di sei poliziotti in un'ondata di attentati che hanno preso di mira le forze di sicurezza a Baghdad e Fallujah. Gli attacchi si sono verificati tra ieri sera e questa mattina ed i feriti in tutto sono una trentina. Quattro poliziotti sono stati uccisi in scontri a fuoco nel sud-ovest di Baghdad, riferisce l'agenzia Aswat al-Iraq. Altri dieci sono rimasti feriti. Nel nord-ovest della capitale un altro poliziotto è stato ucciso da colpi d'arma da fuoco, due i feriti. A Fallujah, inoltre, un agente di polizia è stato ucciso e tre sono rimasti feriti feriti quando miliziani hanno sparato a un checkpoint. Sempre a Fallujah miliziani hanno fatto saltare in aria le case di quattro poliziotti nell'est della città, ferendo 12 persone. Al momento è in corso una caccia all'uomo per rintracciare gli autori degli attentati.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©