Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

A confermare la notizia ci sono fonti militari americane

Iraq: uccisi i capi di Al Qaeda


Iraq: uccisi i capi di Al Qaeda
19/04/2010, 18:04

BAGDAD -  Due importantissimi capi criminali collegati direttamente ad Al Quae sono stati uccisi questa mattina. Si tratta per la precisione di Abu Ayyaub Al-Masri, successore di Al Zarqawi alla guida dell'organizzazione terroristica in Iraq e Abu Omar Al Bagdadi, leader di una corporazione di gruppi terroristici conosciuta come Stato islamico irachen.
I due terroristi sarebbero stati assassinati durante un'operazione dei servizi segreti iracheni supportata dagli Usa e svoltasi all'interno di una casa nella provincia di Salaheddin. Ad annunciarlo è stato il primo ministro uscente Nuri Al Maliki che ha mostrato in diretta televisiva anche le foto dei due militari morti precisando che, gli esperti americano, hanno anche effettuato un test del Dna per confermare l'identità dei due cadaveri.
La notizia della morte di Al-Masri. in quest'occasione confermata anche da fonti militari americane, era già stata data con grande enfansi nel 2007. Come intuibile, però, l'annuncio si rivelò falso. Falso come l'arresto dato per certo di Al Bagdadi; feroce capo terrorista collegato ad una poderosa serie di attentanti contro migliaia di vittime civili. In concomitanza con la morte propagandata a mezzo tv e giornali dei due pericolosi criminale, la commissione elettorale irachena ha chiesto il riconteggiodei voti per le elezioni leglistative dello scorso 7 marzo. Al primo turno vinse per un solo seggio (69 a 68) 
Iyad Allawi, sfidante di Al Maliki.
Il primo ministro, infatti, aveva lamentato la possibilità che si fossero verificati diversi brogli durante lo spoglio manuale dei seggi.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©