Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Iraq, violenti attacchi contro moschee sunnite: 12 morti

Il bilancio è ancora provvisorio. Numerosi i feriti.

Iraq, violenti attacchi contro moschee sunnite: 12 morti
24/07/2013, 10:04

BAGHDAD (Iraq) - Una scia di sangue attraversa le strade della capitale irachena. Nella notte si sono registrati una serie di attentati contro quattro moschee sunnite, frequentate dai fedeli riuniti per il Ramadan. Il bilancio provvisorio è di 12 morti. Secondo quanto riportato dai media locali, almeno sette persone sono rimaste uccise e 31 ferite a Kirkuk, nel nord del paese, nell'esplosione di due bombe avvenuta in prossimità delle moschee di Omar bin Abdulaziz e Al-Salihin. Le esplosioni hanno colpito anche altre aree del paese, in particolari due ordigni sono stati esplosi nei pressi della moschea Ahmed al-Mukhrat a Dura, nella parte meridionale di Baghdad, causando la morte di almeno tre persone. Un attentato - infine - ha visto saltare in aria un'autobomba vicino alla mosche Al-Imam Ali a Kut, sempre nella capitale, dove si contano due vittime.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©