Dal mondo / America

Commenta Stampa

Bloomberg condizioni deteriorate nelle ultime ore

“Irene” si abbatte su New York, Obama: ''Saranno 72 ore lunghissime ''


“Irene” si abbatte su New York, Obama: ''Saranno 72 ore lunghissime ''
28/08/2011, 09:08

NEW YORK  - Il tempo di “Irene” è arrivato! L’Uragano si sta abbattendo  sulla città di New York,dopo aver lasciato sulle strade della North Carolina nove morti. Due gli appelli alla popolazione newyorkese, il primo del sindaco Bloomberg, che ieri ha fatto evacuare circa 370mila persone, dalle zone a rischio inondazione. Il sindaco ha detto che le condizioni si sono deteriorate nelle ultime ore, con l'allarme tornado: ''preparatevi a possibili blackout'', usate le torce ''e se usate le candele fate attenzione''. Ma Bloomberg incita anche: ''New York e' la piu' grande citta' al mondo, supereremo l'uragano''. Poi il Presidente Obama che afferma che:  ''Saranno 72 ore lunghissime '' ed è  forte la preoccupazione per il rischio inondazioni. Proprio su quest’ultimo punto, per il rischio che possano verificarsi problemi con la fornitura elettrica, la ConEdison, il gestore americano deciderà se operare interruzioni, in particolar modo, nelle zone a rischio e in quelle già evacuate. Al momento, le luci della “Grande Mela” sono ancora tutte accese, Times Square   e' deserta, solo pochi taxi in circolazione e qualche turista che ripiega negli alberghi con l'intensificarsi delle piogge. Molte le sirene di ambulanze e pompieri.  Negozi e metropolitana sono chiusi e gli, ovviamente, uffici deserti.

Nella fotogallery (Fonte ANSA) : L'arrivo di "Irene" in North Carolina

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.