Dal mondo / America

Commenta Stampa

L’appello del presidente in tv

Isaac, Obama agli americani: “ E’ molto forte evacuate”

E’ in arrivo la tempesta sulle coste meridionali Usa

Isaac, Obama agli americani: “ E’ molto forte evacuate”
28/08/2012, 18:17

USA – L’uragano “Isaac” sta avanzando sulle coste del Golfo del Messico. La tempesta spaventa le autorità, che stanno lavorando in queste ore per evitare gravi conseguenze. E’ preoccupato anche il presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, che mette in allerta la popolazione lanciando un appello in tv: “Se vi dicono di evacuare, evacuate. Non è il momento di sfidare il destino, non è il momento di ignorare gli avvertimenti delle autorità. Dovete prendere la cosa sul serio. Stiamo per affrontare una grande tempesta”. Il presidente americano ha anche sottolineato che la "Fema",la Protezionecivile americana, è al lavoro già da una settimana per far fronte nel migliore dei modi all'emergenza.

Nelle ore precedenti, invece, il sindaco di New Orleans, Mitch Landrieu, era apparso di tutt’altro avviso: aveva escluso un immediato ordine di evacuazione obbligatoria dalla città, messa già in ginocchio dall'uragano Katrina  sette anni fa. Isaac, a detta di Landrieu, potrebbe intimorire solo se si trasformerà in uragano di livello 3. “C'è un punto al di là del quale una evacuazione obbligatoria non è più possibile, e siamo giunti a questo punto - ha spiegato Landrieu - non ci aspettiamo un evento analogo a Katrina, con gli argini che si rompono”.

E' stato chiesto, invece, agli abitanti di alcuni dei comuni vicini a New Orleans, specialmente in quelli non protetti da argini a rischio inondazione, di evacuare l'area. In Alabama, il governatore Robert Bentley ha dichiarato lo stato di emergenza, ordinando l'evacuazione a chi vive nei pressi della città di Mobile. Lo stesso ha fatto il suo collega del Mississippi Phil Bryant, chiedendo di evacuare le aree costiere. Mentre in Louisiana, lo stato di emergenza a livello federale è stato dichiarato ieri dal presidente Obama.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©