Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Isis, fermata italiana sospetta in Turchia


Isis, fermata italiana sospetta in Turchia
21/10/2015, 18:34

TURCHIA- Una ragazza italiana, di Piacenza, di 17 anni è stata fermata in Turchia dalle autorità in quanto sospettata di voler raggiungere l’Isis in Siria. La giovane, che vive con la famiglia a Parigi, sarebbe andata in Turchia senza i genitori. Al momento non è in stato di fermo, ma piuttosto in attesa della formalizzazione di un possibile provvedimento di espulsione.

 L'agenzia statale turca Anadolu ha riferito intanto dell'arresto, avvenuto domenica scorsa ad Adana, di un uomo accusato di essere un fiancheggiatore dei tagliagole dello Stato Islamico. Costui avrebbe "aperto la strada" ad aspiranti foreign fighters. Ecco quindi che tra di loro, oltre a francesi, tedeschi, tunisini, egiziani, indonesiani e sauditi, figurerebbe anche un'italiana. Molto probabilmente si tratta proprio della giovane piacentina. Tutti si trovano in un centro di detenzione dell'ufficio locale dell'Immigrazione, e, se non verranno riscontrati altri reati compiuti in Turchia, saranno espulsi verso i rispettivi Paesi d'origine.

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©