Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Netanyahu aumenta la pressione sui palestinesi

Israele: a settembre riparte espansione edilizia a Gaza


Israele: a settembre riparte espansione edilizia a Gaza
09/07/2010, 13:07

TEL AVIV (ISRAELE) - Non ci sarà un rinnovo dello stop alla costruzione di nuovi insediamenti israeliani in territorio palestinese: l'ha confermato giovedì il premier Benjamin Netanyahu, che ha liquidato la domanda su un eventuale rinnovo dello stop con un "'Penso che abbiamo fatto abbastanza". Nei cassetti dei componenti del governo giacciono piani per la costruzione di oltre 50 mila case in diversi insediamenti da realizzare al posto delle abitazioni palestinesi, e i partiti di governo hanno costruito il loro consenso con la promessa di espandere enormemente gli insediamenti. Insediamenti che comunque in questi ultimi tempi non sono stati fermi; infatti lo stop degli ultimi 10 mesi ha riguardato i nuovi insediamenti, mentre quelli già esistenti ne hanno approfittato per ingrandire le abitazioni esistenti o "preparare" il terreno circostante, mandando i coloni ad uccidere nottetempo i palestinesi dei territori confinanti con le colonie illegali.
E pensare che nella Road Map la condizione numero 1 era l'abbandono delle colonie illegali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©