Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Affermano che la trasferiranno, ma è una menzogna

Israele abbatte la "scuola di gomma": 160 bambini senza scuola


Israele abbatte la 'scuola di gomma': 160 bambini senza scuola
25/05/2018, 17:24

KHAN EL-AMAR (CISGIORDANIA) - Respinto l'ultimo ricorso dalla Corte Suprema israeliana, Israele si prepara ad abbattere la "scuola di gomma", cioè una scuola per 160 bambini nel villaggio beduino di Khan el-Amar, in CIsgiordania. La scuola - iniziata con donazioni volontarie dalla Ong italiana Vento di Terra e completata con finanziamenti della Cei, della Ue e dell'Onu, oltre a reti locali - è stata dichiarata da abbattere perchè in una zona C, cioè in una zona dove non è possibile edificate. In realtà, la scuola è stata costruita regolarmente. Solo che poi Israele ha ampliato la costruzione della colonia illegale di Maale Adumim e quindi, come prevedono le leggi di Tel Aviv, tutti gli edifici non usati dagli ebrei vanno rasi al suolo. Scuole comprese. 

L'ambasciata di Roma, interrogata dai quotidiani italiani, ha affermato che i bambini andranno a scuola in un nuovo complesso, a 8 Km. di distanza. In realtà, si tratta di un insediamento palestinese di cui è prevista la distruzione tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019. Insomma, si tratta dell'ennesimo episodio di pulizia etnica, di cui a nessuno interessa in Italia. Una pulizia etnica iniziata nel 1948, e non ancora finita. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©