Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Erekat: "Israele proceda al congelamento delle colonie"

Israele accetta l'appello per la ripresa dei negoziati

Radio Gerusalemme: Sì alla richiesta del Quartetto

Israele accetta l'appello per la ripresa dei negoziati
03/10/2011, 11:10

Radio Gerusalemme, citando un comunicato dell'ufficio del premier Benyamin Netanyahu, ha reso noto che Israele ha accettato la richiesta formulata da Usa, Ue, Onu e Russia di riprendere al più presto negoziati bilaterali di pace con i palestinesi. L'emittente aggiunge  che Israele si augura che pure i palestinesi esprimano adesso un'uguale disponibilità. ''Israele accoglie con favore - si legge nel comunicato dell'ufficio del primo ministro - l'appello del Quartetto relativo a trattative dirette, senza precondizioni, con l'Autorita' nazionale palestinese, secondo quanto gia' proposto dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama e dal premier Benyamin Netanyahu''. ''Israele ha alcune riserve - si legge ancora nel comunicato - che saranno avanzate nel corso delle trattative''. ''Israele fa appello all'Autorita' nazionale palestinese di assumere un eguale atteggiamento e di associarsi alle trattative senza alcun ritardo'', conclude il comunicato. Arriva subito la risposta di Saeb Erekat, capo negoziatore per i palestinesi. "Se il primo ministro israeliano concorda con il comunicato del Quartetto allora deve annunciare un congelamento delle colonie e accettare il principio dei confini del 1967 perche' e' questo evidentemente che chiede il Quartetto". Difatti, Israele ha appena dato il via alla costruzione di nuove abitazioni in territorio palestinese per 5000 persone e sta per essere approvato un altro piano che prevede la costruzione di altre abitazioni per altri 10 mila coloni in tre altre locazioni, sempre in territorio palestinese.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©