Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ISRAELE APRE IL FUOCO SUI PESCHERECCI PALESTINESI


ISRAELE APRE IL FUOCO SUI PESCHERECCI PALESTINESI
22/01/2009, 10:01

Continua la lotta, per Israele, a qualunque forma di approvvigionamento autonomo di cibo da parte dei palestinesi. E così, i pescherecci, che si illudevano di poter approfittare della tregua per arricchire la magrissima dieta a cui sono sottoposti da oltre 18 mesi, sono stati bersagliati da proiettili di mitragliatrice sparati dalle motovedette che battevano la bandiera israeliana. Il bilancio finale è stato di cinque feriti, tutti civili palestinesi, che ai primi colpi di arma da fuoco hanno cercato di tornare a terra nel minor tempo possibile.

Nel frattempo il Segretario Generale dell'ONU, Ban Ki-Moon, ha chiesto ad Israele spiegazioni sugli attacchi a scuole, depositi e convogli umanitari battenti bandiera ONU, durante l'aggressione alla Palestina, appena sospesa. Ma la versione israeliana già si conosce: erano covi di pericolosissimi miliziani che sparavano sui soldati israeliani (anche se nessun dirigente ONU ha mai visto un solo miliziano di Hamas, in quelle strutture).

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©