Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L'attacco non riferito dai media occidentali

Israele bombarda ancora la Siria, la Turchia nega di aver fornito aiuto


Israele bombarda ancora la Siria, la Turchia nega di aver fornito aiuto
02/11/2013, 11:53

ANKARA (TURCHIA) - La Turchia ha negato qualsiasi suo coinvolgimento nell'attacco che giovedì caccia israeliani (secondo i siriani, ma non si vede chi altri avrebbe potuto farlo) hanno sferrato contro una base militare dell'esercito siriano nei pressi della città di Latakia. Sui mass media arabi era stata ventilato l'appoggio della Turchia perchè nella zona di confine, i radar siriani non sono attivi o sono stati distrutti. Questo garantisce ad un aereo la possibilità di attraversare il confine senza essere intercettato e di giungere sull'obiettivo con relativa facilità. 
Ma il ministro degli esteri turco Ahmet Davutoglu ha negato qualsiasi coinvolgimento della Turchia: "C'é una oscura propaganda che vuol dare l'impressione che la Turchia si sia coordinata con Israele, ma il governo turco non ha mai cooperato con gli israeliani contro un paese musulmano e non lo farà mai". 
Da notare che la notizia del bombardamento non è apparsa sulla maggior parte dei mass media occidentali

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©