Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Il governo aveva promesso di consegnarli ai palestinesi

Israele distrugge gli aiuti umanitari della Freedom Flottilla


Israele distrugge gli aiuti umanitari della Freedom Flottilla
24/06/2010, 17:06

TEL AVIV (ISRAELE) - Ennesima dimostrazione di come vanno le cose tra israeliani e palestinesi. Quando l'esercito israeliano, con una azione di pirateria internazionale, assaltarono le navi della "Freedom Flottilla", uccidendo almeno 19 persone, assicurarono che avrebbero controllato il contenuto delle navi e avrebbero consegnato gli aiuti umanitari ai palestinesi. Ma è stata l'ennesima menzogna. Senza che alcuna TV o alcun giornale ne parli, gli israeliani stanno scaricando le navi, caricano la roba sui camion, gettando quello che non serve a loro in enormi discariche sotterranee. E' la fine che hanno fatto, per esempio, le carrozzelle elettriche per non deambulanti che trasportavano: gli israeliani hanno tolto le batterie che le alimentavano (gli usi sono i più disparati), le hanno caricate su un camion e le hanno scaricate in una fossa a Duda'im, vicino al deserto del Negev, dove c'è anche una discarica di rifiuti civili.
La notizia, diffusa da Infopal.it, è stata confermata anche da Hatim Uwaida, che ha confermato che nessun aiuto umanitario è transitato verso Gaza: niente cibo, medicine, acqua o altro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©