Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L'episodio allo stadio, ma si cerca di minimizzare

Israele: ebrei invocano la "Shoah" per altri ebrei


Israele: ebrei invocano la 'Shoah' per altri ebrei
17/01/2019, 17:39

TEL AVIV (ISRAELE) - Non sorprende che ci sia stato un fatto d'odio commesso in Israele da cittadini di religione ebraica; sorprende che l'odio fosse indirizzato verso altri ebrei. E che si cerchi di minimizzare l'accaduto. 

I fatti sono di lunedì scorso, quando si è giocata la partita di calcio tra l'Hapoel e il Maccabi, entrambe squadre di Tel Aviv. Ad un certo punto, i tifosi dell'Hapoel hanno cominciato ad invocare la "Shoah" per i tifosi della squadra avversaria. COme è noto, "Shoah" è il termine che gli ebrei usano per indicare gli ebrei morti nei campi di concentramento nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Un comportamento che se fatto da altri sarebbe ritenuto inaccettabile, ma che adesso viene invece minimizzato. Infatti è vero che l'Hapoel è stato condannato a pagare una multa di 25 mila sheckel (6000 euro circa) ma è più che altro per il lancio continuato di oggetti in campo. Mentre invece il portavoce dell'Hapoel ha detto che si trattava solo di un coro che non era dirtetto contro il popolo ebraico, ma solo contro i tifosi avversari. Contenti loro che ci sia tanto odio...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©