Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

La Corte Suprema ha respinto ricorso del 28 settembre

Israele espelle premio Nobel per la Pace Maguire


Israele espelle premio Nobel per la Pace Maguire
05/10/2010, 18:10

GERUSALEMME - Lo Stato di Israele mette ancora al bando i pacifisti. È già successo in passato con i membri delle Ong ed altri attivisti che operano sulla striscia di Gaza, e stavolta la storia si ripete, con l'espulsione della premio Nobel per la pace Mairead Maguire. La Corte Suprema ha respinto infatti ha respinto il suo ricorso. Fermata il 28 settembre all'aeroporto di Tel Aviv, doveva partecipare ad una settimana di incontri e iniziative con altri pacifisti israeliani e dei territori limitrofi. 
La 66enne Maguire non è nuova a questo tipo di “trattamento”: era già stata espulsa a giugno, quando a bordo di una nave umanitaria irlandese, tentava di infrangere il blocco israeliano alla Striscia di Gaza. La Maguire era perciò già stata bandita dallo stato ebraico: il tentativo di forzare il blocco navale vigente sulle coste della striscia di Gaza a bordo dell’imbarcazione Rachel Corrie, infatti, motivò il Ministero dell’Interno di Israele ad imbarcare l’ex Nobel per la Pace del 1976 su un aereo diretto in Gran Bretagna.
La pacifista era stata subito respinta e posta in stato di fermo, dopo che si era rifiutata di salire sul primo volo che l’avrebbe riportata indietro. Sul caso intervenne quindi la Corte Suprema israeliana, che ha confermato l’ordine solo ieri sera. Dopo l’assalto della Rachel Corrie, Mairead Corrigan Maguire era stata costretta a firmare una dichiarazione in cui prometteva che non avrebbe più rimesso piede in territorio israeliano per almeno 10 anni.
Ieri, inoltre, durante l’udienza ha definito Israele uno Stato “apartheid”. Lo stesso divieto di accedere ai territori palestinesi occupati comunque è stato imposto anche allo studioso americano Noam Chomsky. "Ieri la Suprema Corte ha stabilito che doveva essere deportata e noi abbiamo agito di conseguenza. E' partita oggi alle quattro del mattino", ha detto all'agenzia stampa Dpa la portavoce del ministero degli Interni Sabin Hadad.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©