Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Tra le accuse anche quelle di ostacolo alla giustizia

Israele: l'ex presidente Katsav condannato per stupro

Rischia fino a 16 anni di carcere

Israele: l'ex presidente Katsav condannato per stupro
30/12/2010, 09:12

TEL AVIV (ISRAELE) - Moshe Katsav, ex presidente di Israele, è stato condannato per stupro e molestie sessuali contro una collaboratrice, quando era Ministro del Turismo e Primo Ministro, tra il 1996 e il 1999. Inoltre è stato riconosciuto colpevole anche di aver molestato due collaboratrici nel 2003 e nel 2005, quando era Presidente di Israele. Infine gli è stato contestato anche il reato di aver tentato di ostacolare le indagini abusando della sua carica.
Ne ha dato annuncio la radio pubblica, aggiungendo che adesso Katsav rischia una condanna (avendo un Tribunale mutuato dal sistema americano, si decide prima l'innocenza o la colpevolezza dell'imputato e poi il giudice stabilisce la quantificazione della condanna, ndr) fino a 16 anni di carcere.
Moshe Katsav è stato membro del governo israeliano diverse volte, tra il 1981 e il 1999. Poi nel 2000 è stato eletto Presidente, carica lasciata a gennaio 2007, quando venne incriminato per i reati di questo processo. Allora si dimise, con un toccante discorso, nel quale sosteneva di essere orgoglioso di essere stato Presidente in un Paese in cui la magistratura fa il proprio dovere anche quando l'imputato è il massimo rappresentante dello Stato stesso.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©