Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Manca meno di un mese alle elezioni

Israele: partito di estrema destra estromesso dalle elezioni


Israele: partito di estrema destra estromesso dalle elezioni
18/03/2019, 09:41

TEL AVIV (ISRAELE) - Con una decisione che ha sorpreso molti, la Corte Suprema israeliana ha estromesso dalle elezioni che si terranno tra circa un mese il partito "Potere Ebraico" e il suo leader Michael ben Ari. Invece potranno partecipare alle elezioni la coalizione di partiti arabi Balad-United Arab List e il parlamentare Ofar Cassif. La Knesset, il parlamento israeliano, aveva deciso in senso diametralmente opposto; ma la sua decisione è stata sconfessata. 

"Potere Ebraico" è stata estromessa per la sue posizioni contro i palestinesi definiti "nemici di Israele", per le sue posizioni di annessione dei territori occupati della Cisgiordania e la volontà di abbattere la moschea di Al Aqsa a Gerusalemme (la terza moschea per importanza del mondo islamico) per ricostruire il Tempio di Salomone e riappropriarsi del Monte del Tempio. Insomma, a differenza degli altri partiti israeliani, "Potere Ebraico" non fa mistero di quali siano gli obiettivi a lungo termine.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©