Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ISRAELE: "UCCIDEREMO I CINQUE LIBANESI LIBERATI"


ISRAELE: 'UCCIDEREMO I CINQUE LIBANESI LIBERATI'
17/07/2008, 09:07

Decisamente Israele non ha perso tempo. Solo ieri ha liberato cinque libanesi detenuti in cambio delle salme di due soldati israeliani e già oggi, sul quotidiano Yedioth Aharonoth, una non meglio identificata fonte israeliana ha avvertito che, con la loro liberazione, Israele non ha più alcun obbligo nei confronti dei libanesi liberati. Quindi sarà il Mossad (il servizio segreto israeliano, che si dedica anche all'omicidio nei paesi stranieri ndr) che si incaricherà di eliminarli. E questo vale soprattutto per Samir Quntar, detenuto nelle prigioni israeliane dal 1979 e a lungo torturato, accusato di aver ucciso un israeliano e la figlia di sei anni, quest'ultima scagliandola contro delle rocce con forza e rompendole il cranio.

Beh, se questo è l'inizio delle trattative di pace a cui accennava Olmert ad inizio settimana a Parigi...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©