Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Forse un errore della guardia che ha sparato all'uomo

Israele,inneggia Allah davanti Muro del Pianto: guardia lo uccide

Il volontario 46enne non era armato

Israele,inneggia Allah davanti Muro del Pianto: guardia lo uccide
21/06/2013, 17:34

Gerusalemme - Freddato davanti al Muro del Pianto: un ebreo con la cittadinanza franco-israeliana e' stato ucciso da una guardia di sicurezza che lo ha scambiato per un militante palestinese dopo averlo sentito urlare "Allah U Akbar", Allah e' grande, in una toilette.

Dopo gli spari la polizia ha chiuso per due ore al pubblico l’accesso al Muro. La vittima e' un 46enne volontario in una vicina mensa gestita dal movimento chassidico, i cui genitori vivono in Francia. Da quanto si è appreso, aveva fama di persona fanatica.

 La guardia, che ha sparato una decina di colpi con la sua pistola d'ordinanza, e' stata fermata e dovrà comparire davanti a un magistrato. Con la polizia l'uomo si e' giustificato affermando che la vittima aveva tentato di estrarre qualcosa da una tasca, ma addosso non gli e' stato trovato nulla e testimoni hanno detto che la guardia non ha lanciato alcun avvertimento prima di aprire il fuoco.


L'incidente si e' verificato di primo mattino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©