Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Era uno studente che lavorava per pagarsi gli studi

"Italiani, ci rubate il lavoro", 19enne ucciso in Inghilterra


Foto di archivio
Foto di archivio
23/10/2013, 12:21

MAIDSTONE (INGHILTERRA) - Gravissimo episodio di razzismo contro un ragazzo italiano in Inghilterra. La vittima è Joele Leotta, un 19enne di Nibionno, in provincia di Lecco, che si era trasferito in Inghilterra per imparare la lingua insieme ad un amico italiano. 
Come molti ragazzi italiani trasferitisi all'estero, per mantenersi aveva trovato un lavoro presso un ristorante nei pressi della sua abitazione, a Maidstone, nel Kentshire. E proprio questo ha provocato la reazione di 8 ragazzi del posto, di età compresa tra i 21 e i 25 anni, che spesso avevano accusato i due ragazzi italiani di essere in Inghilterra a rubare il lavoro. 
Martedì la reazione: tutti e otto sono andati a casa dei due ragazzi, hanno sfondato la porta e cominciato a picchiare i due ragazzi. Poi uno degli aggressori ha estratto un coltello, colpendo Leotta ed uccidendolo. L'amico invece è stato ferito al collo, alla testa e alla schiena, ed ora è ricoverato in ospedale, ma non corre pericolo di vita.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©