Dal mondo / America

Commenta Stampa

L'ex bambina prodigio del tennis ancora nei guai

Jennifer Capriati ricoverata forse per overdose


Jennifer Capriati ricoverata forse per overdose
28/06/2010, 15:06

FLORIDA (USA) - Ancora guai per Jennifer Capriati, probabilmente ancora una volta per la droga. Tutto è iniziato da una telefonata al 911 (il numero che negli USA raduna tutti i numeri di emergenza, dal 112 al 118, ai Vigili del Fuoco) fatta da Roviera Beach, lussuosa località della Florida, nella quale si chiedeva l'immediato arrivo di una ambulanza, per una persona che stava male.
Ne dà notizia il sito statunitense TMP, che però non specifica le ragioni di questo ricovero. Anche se è forse ricollegabile all'abuso di droga, di cui la ragazza ha cominciato a far uso sin da quando era campionessa mondiale di tennis e per cui ha avuto altre volte seri problemi con le forze dell'ordine.
Jennifer Capriati debuttò nel mondo del tennis professionistico tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, a soli 13 anni, trovandosi a competere con Gabriella Sabatini, Monica Seles ed altre campionesse di quel calibro. Ma la celebrità la fa prendere brutte strade e brutte abitudini, compresa quella della droga. Per questo alterna rientri e lunghi periodi di inattività. Nonostante questo nel 2001 e nel 2002 vince due volte l'Australian Open e una volta il Roland Garros, ma poi si ritira definitivamente.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©