Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Gli attaccanti all'interno del punto più sicuro della città

Kabul: attacco dei talebani alla Nato e alle ambasciate


Kabul: attacco dei talebani alla Nato e alle ambasciate
13/09/2011, 14:09

KABUL (AFGHANISTAN) - Attacco verso le 15.30 ora locale (le 11 in Italia) a Kabul, la capitale afgana. Cinque miliziani afgani sono penetrati nella zona delle ambasciate, la più sicura della capitale, in quanto protetta dai militari, con i varchi di accesso ultrasorvegliati e divieto di accesso ai non autorizzati.
I miliziani sono comunque penetrati, armati di kalashnikov e lanciagranate. Finora, nonostante l'attacco duri da quattro ore, sembra ci siano state poche vittime: solo due miliziani ed una delle guardie di sicurezza delle ambasciate. Si sono sentite anche almeno due esplosioni provenire dalla zona dell'ambasciata americana, ma l'ambasciatore Usa ha detto che non ci sono feriti tra il personale. Stessa cosa ha detto l'ambasciatore italiano, la cui ambasciata è adiacente a quella statunitense.
L'azione è stata rivendicata dal portavoce dei talebani: "In piazza Abdul Haq è in atto un attacco suicida di massa contro i servizi d'intelligence, locali e stranieri. Gli obiettivi prioritari sono l'edificio dove hanno sede i servizi d'informazione e un ministero", aggiungendo che gli attaccanti hanno Kalashnikov AK-47, lanciagranate e giubbotti esplosivi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©