Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

KABUL, ATTENTATO MUOIONO 6 BAMBINI


KABUL, ATTENTATO MUOIONO 6 BAMBINI
24/11/2007, 09:11

A Kabul un kamikaze si è fatto esplodere nei pressi di un ponte in costruzione. Ad andarci di mezzo ben nove civili, tra i quali sei bambini, che hanno perso la vita, i feriti sono dodici tra i quali si trovano quattro soldati italiani.
Tragica, paurosa, sempre in allerta è questa la condizione in cui l'Afghanisan è non solo è costretto a vivere, l'espansione del terrorismo, dei kamikaze, degli attentati è costante, analizzando i dati si nota senza bisogno di particolari macchine anzi è palese, che ogni giorno, forse anche di più, c'è da leggere o raccontare un simile evento.
A perdere la vita dei bimbi che uscivano da scuola e tre adulti, una scuola nella quale già è difficile studiare, per dei piccoli costretti a vivere nel terrore e nella povertà, poi l'esplsione che li ha portati via. 
Tra i quattro italiani feriti ci sono, invece, un autista, un maresciallo ed un capitano. 
L'esplosione, riferiscono allo Stato Maggiore della Difesa, è avvenuta alle 9:52 locali, le 6:22 in Italia. L'attentatore suicida, che è arrivato a piedi, si è fatto esplodere nella Valle di Pagman, una località ad una ventina di chilometri a nord-ovest da Kabul, vicino ad un ponte che doveva essere inaugurato dai militari del contingente italiano.
Dalle prime ricostruzioni l'attentatore sarebbe riuscito a raggiungere la zona salendo un fiume, proprio i militari italiani si sono accorti del suo arrivo e lo hanno bloccato evitanto che si facesse saltare  in aria in mezzo alla folla generando ancora più vittime. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©